Focaccia ripiena di zucchine, cotto e mozzarella

5 aprile 2014

156focaccia-nome'okDa un po’ di tempo, mia figlia mi mette in evidenza ricette di focacce e torte ripiene.
Io sono un po’ refrattaria a cimentarmi in queste preparazioni, perchè la mia prima esperienza (quasi 40 anni orsono) era stata davvero deludente.
Allora avevo preparato una cosa rustica con la salsiccia, per un pranzo al sacco.
Intanto, e lo confermano i miei ricettari datati, un tempo la pasta da pane si comprava cruda dal fornaio. La portavi a casa e nel frattempo era fuoriuscita dal tegame e cresceva come la schiuma di Marcovaldo. Non ricordo le fasi di lavorazione di allora, ma era stata una cosa sconcertante.
Alla fine tanta anidride, tanti alveoli e la pasta era risultata dura e secca, con un ripieno appiccicoso.
Comunque ai figli non si dice mai di no e si affronta con sprezzo ogni ipotetica perplessità.
Ho guardato un po’ e ho scelto questa ricetta, vale a dire che ci ho messo dentro quello che mi offriva il frigo.

Ingredienti:
Per la pasta:

  • 250 g di farina manitoba
  • 250 g di farina 00
  • 200 ml di latte
  • 100 ml di olio evo
  • un cubetto di lievito di birra
  • un cucchiaino di zucchero
  • un cucchiaio raso di sale
  • altro olio per ungere lo stampo e la superficie

Per il ripieno:

  • una mozzarella
  • 100 g di prosciutto cotto
  • un cucchiaio di parmigiano-reggiano
  • una zucchina
  • foglioline di basilico e maggiorana
  • olio evo
  • aglio
  • sale, pepe

Preparate la pasta.
Sciogliete il lievito nel latte tiepido con lo zucchero.
Fate la fontana con le farine e aggiungete i liquidi, impastate e unite anche il sale.
Lavorate la pasta per almeno 10 minuti.
In alternativa impastate nel robot o nella planetaria che si fa meglio.
Fate una palla con l’impasto e mettetelo a lievitare in una terrina coperta con un canovaccio umido, in luogo tiepido.

Intanto tagliate la zucchina a rondelle e saltatela in padella con olio, aglio, sale e pepe.
Spegnete, togliete l’aglio e unite le foglioline aromatiche spezzettate.

Dopo un’ora e mezzo di lievitazione, riprendete la pasta, sgonfiatela e impastatela brevemente.
Dividetela un due parti, di cui una più grande.
Oliate uno stampo di 28 cm di diametro e stendeteci dentro il pezzo di pasta più grande, allargandolo con le dita e formando anche un po’ di bordo.
Coprite con le zucchine, la mozzarella a cubetti, il prosciutto a listarelle e il parmigiano-reggiano.

Il pezzo più piccolo di pasta stendetelo in un piatto piano (i miei sono da 26 cm).
Usate sempre le dita e allagatelo come il piatto.
Quindi usate questo disco per coprire in ripieno.
Sigillate i bordi pizzicando tutto intorno e oliate la superficie.
Mettete a lievitare ancora per un’ora al tiepido e sotto al canovaccio umido.
Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti.

Note:
Appena sfornata, la superficie è croccante. A me è piaciuta di più il giorno dopo, fredda.

Annunci