Pollo nel coccio

30 maggio 2014

190pollo-coccio'
Negli anni ’80 erano di moda certe pentole in coccio che servivano per una cottura “alla creta” ma senza il lavoro di cercare la creta, rivestire i volatili e spaccare l’involucro a fine cottura.
Io ne possedevo ben due.

Una l’ho regalata a mia suocera e, dopo pochi giorni, l’ho rivista nel suo orto adibita ad abbeveratoio per gli uccelli di passaggio.
La mia ce l’ho ancora e, ogni tanto, la uso per un piatto molto semplice ma sempre gustoso.

Ingrdienti:

  • un pollo (kabir come dico sempre)
  • una noce di burro
  • trito aromatico (concia)

Lavate e asciugate il pollo.
Conditelo fuori e dentro con il trito aromatico.
Ungete col burro il coccio (serve ad evitare che la pelle del pollo si rompa), quindi adagiatevi il pollo intero, legato per evitare che perda la forma.
Mettete il coccio chiuso nel forno preriscaldato a 180° C e cuocete per almeno 2 ore.
Togliete il coperchio e lasciate nel forno ancora per un quarto d’ora.
Scolate il pollo dal sugo, che deve essere filtrato e servito a parte.
Liberatelo dallo spago e depezzatelo.
Servitelo nel coccio accompagnato dal suo sugo.

Annunci

2 pensieri su “Pollo nel coccio

I commenti sono chiusi.