Biscotti di farina di castagne per San Martino

10 novembre 2014

554biscotti-castagne'Per San Martino, dalle mie parti si usava mangiare le castagne col vino novello.
Quando ero piccola erano le caldarroste o più spesso i balòs, cioè le castagne bollite che si facevano scoppiare in bocca per separare la buccia dalla polpa dolce e farinosa.
Quest’anno, che di marroni e castagne ce ne sono davvero pochi, ho virato sui biscotti.
Biscotti senza glutine, con un pizzico di tradizione.

Ingredienti:

Mettete le nocciole nel mixer e tritatele abbastanza fini.
Versatele in una terrina adatta per impastare e mettete nel mixer la farina di castagne, il burro freddo a pezzetti, il cacao e il lievito.
Azionate l’apparecchio. In breve otterrete uno sfarinato.
Trasferitelo nella terrina, fate una conca e unite lo zucchero, i tuorli e l’aroma rum.
Mescolate con una forchetta, poi impastate brevemente con le mani.
Appena l’impasto sarà omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigo per una ventina di minuti.
Intanto accendete il forno a 180° C.

Dividete la pasta in due pezzi e tiratela col mattarello allo spessore di 4 mm.
Appoggiatevi su un foglio di carta forno, per evitare di infarinare la spianatoia e falsare il colore della pasta.
Ritagliate i biscotti con una rotella dentata o con uno stampino.
Con una forchetta praticate sui biscotti dei forellini.
Penso che mia mamma lo facesse per toglierci l’illusione che fossero tavolette di cioccolato.
Trasferiteli sulla placca da forno e fate cuocere per circa 15 minuti.

22 pensieri su “Biscotti di farina di castagne per San Martino

  1. Pingback: Biscotti vegani con farina di castagne, polpa di avocado, lecitina di soia ed albicocche secche. | ♡accantoalcamino's Blog♡

      1. accantoalcamino

        Ho in programma di ripostare questi biscotti nella versione vegana che ricordi: per riconoscere l’integrità dell’avocado dev’esserci il picciolo, nel caso non ci fosse è probabile che sia entrata aria all’interno e l’abbia ossidato. meglio prenderlo meno maturo e controllarlo. I semi li puoi coltivare un po’ come si fa con le patate americane che rallegrano la cucina. Ciao.

        Piace a 1 persona

      2. Grembiule da cucina Autore articolo

        Ho diversi vasi con le piante di nespola perchè di solito non gelano. Ne avevo un grande cespuglio che si è spezzato anni fa’. Questi vengono dai semi dei miei amci e là avrebbero dovuto tornare. Poi quando è il momento mi dispiace.

        Piace a 1 persona

  2. Pingback: Biscotti vegani con farina di castagne, polpa di avocado, lecitina di soia ed albicocche secche | accantoalcamino

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...