Polpettone, polpette o ripieno di casa mia

13 novembre 2014

405ripieno'Questo impasto, che in dialetto di chiama piin (ripeno), era tipico della cucina di mia mamma.
Serviva per le polpette, per gli involtini o per farcire i volatili.
In campagna si usava anche come rinforzo del lesso. In questo caso veniva cotto assieme alla carne da brodo, avvolto in un telo bianco, oppure infilato nella pelle del collo dell’anatra o del cappone.

Ingredienti:

  • 300 g di macinato misto di carne
  • 100 g di mortadella
  • una cioppina di pane vecchio (circa 60 g) sostituibile con pangrattato
  • uno spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • un uovo
  • 2 cucchiai di parmigiano-reggiano
  • sale, pepe

Tritate nel mixer la mortadella col pane ridotto a pezzettini, il prezzemolo e l’aglio.
Unite questo composto alla carne macinata salata e pepata.
Aggiungete il parmigiano-reggiano e l’uovo e impastate prima con una forchetta e poi con le mani.
Ricordate che troppo formaggio rende il piin duro, mentre il pane gli garantisce maggior morbidezza.
Con il composto ottenuto realizzate polpette, polpettoni, ripieni o quel che serve.

Annunci

16 pensieri su “Polpettone, polpette o ripieno di casa mia

      1. Grembiule da cucina Autore articolo

        Nei ravioli noi mettiamo poco pane. La ricetta di mia suocera era: 100 g di mortadella, 100 g di prosciutto cotto,100 g di ricotta, 100 g di parmigiano grattugiato, un uovo. Pasta con trito di spinaci finissimo per farla diventare verde. Devo rifarli!

        Mi piace

  1. accantoalcamino

    Ciao Simona, la mortadella la metto sempre,sia nelle polpette che nel polpettone, me l’ha insegnata, taaaanti anni fa una signora e non ho mai smesso di seguire il consiglio: vedo perfetto un ripieno per ravioli. A dopo 😉

    Mi piace

I commenti sono chiusi.