Crostata della Paolina

25 novembre 2014

557crostata'La Paolina è una signora molto anziana che, fino a poco tempo fa, in prossimità di ricorrenze che conosceva lei, ci faceva una torta. Una crostata appunto.
La sua crostata era molto simile a quella che preparava mia mamma e molte altre resdore  locali, con una pasta non proprio frolla.
Comunemente veniva definita pasta da ciambella.

Ingredienti:

  • 200 g di farina 00
  • 200 g di farina 00 calibrata o bramata o semolata (il nome cambia a seconda dei molini)
  • 150 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • 2 uova intere
  • una bustina di lievito S.MARTINO
  • una bustina di vanillina S.MARTINO
  • un vasetto di marmellata brusca da circa 300 g

Lavorate la farina, setacciata con lievito e vanillina, con il burro ammorbidito, unite lo zucchero, quindi le uova.
L’impasto risulterà morbido e appiccicoso.
Stendetene 3/4 sul fondo di una teglia di 30 cm di diametro imburrata e infarinata. Dovrete farlo con le mani, proprio come faceva mia mamma.
Create anche un bordo tutto intorno.
Spalmate la marmellata sulla base, quindi, con la pasta tenuta da parte, formate dei cordoncini che serviranno per realizzare la griglia di copertura.
Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa 50 minuti.

Lasciate rafreddare prima di sformarla, oppure tagliatela a losanghe direttamente nella teglia e disponete i pezzetti a piramide ognuno con uno stuzzicadenti.
(Questo ultimo dettaglio mi è tornato in mente solo mentre scrivevo, nella foto non ho fatto così.)

Note:
Come ho avuto occasione di scrivere a proposito di marmellate e confetture, se il prodotto contiene pectine aggiunte non è adatto per la cottura. Infatti, la mia marmellata bio ha cominciato a bollire debordando e invadendo la griglia di copertura.

557crostata-smartino'

Annunci

8 pensieri su “Crostata della Paolina

      1. Grembiule da cucina Autore articolo

        Io, nel mio piccolo ho sempre scelto la via più facile, con la marmellata dolce che non fà la muffa, che non diventa scura e chiedo venia. La marmellata brusca mi è sempre piaciuta, però bisogna essere più bravi! Ma col gnocco fritto è una bomba!

        Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...