Involtini di biete

6 dicembre 2014

298involtini-biete'
Questi sono gli involtini che mi faceva mia mamma per il mio compleanno.
Me li ha fatti finchè è vissuta.
Sono una delle cose più buone in assoluto.
Dopo la sua morte non li avevo mai preparati, ma alla fine il dolore lascia il posto ai ricordi e dunque…
Sono molto semplici, ma l’utilizzo delle foglie di bieta cruda dà un gusto speciale. Le foglie diventano leggermente croccanti, insomma da provare!
Il ripieno è quello solito delle polpette di casa mia. Le dosi sono sempre state ad occhio.
Le foglie di bieta devono essere tenere, ma piuttosto grandi.
Mia mamma ha sempre usato la varietà a foglia scura, quelle che coltivava nell’orto.
Metteva la “spagnoletta” bianca nella tasca del grembiule e teneva il filo tra i denti, come quando cuciva.

Ingredienti per 14 involtini:

  • 350 g di macinato misto
  • 150 g di mortadella
  • un uovo
  • due cucchiaiate di pangrattato
  • due cucchiaiate di parmigiano-reggiano grattugiato
  • aglio
  • prezzemolo
  • sale, pepe
  • 14 foglie di bieta
  • una piccola cipolla
  • qualche pomodorino
  • olio evo

Preparate il ripieno.
Macinate nel mixer la mortadella a cubetti con l’aglio, il prezzemolo e il pangrattato.
Unite questo composto alla carne macinata salata e pepata.
Aggiungete l’uovo e il parmigiano-reggiano e impastate prima con la forchetta e poi con le mani.

Dividete il composto in 14 polpettine uguali.
Elinimate dalle foglie di bieta la parte di costa terminale e appiattite il resto con un batticarne o con la lama del coltello usato di piatto.
Avvolgete ogni pallina di ripieno in una foglia, chiudendo a pacchetto.
Se la foglia è rigida, legate con filo di cotone senza annodare.

Disponete gli involtini in una larga padella con qualche cucchiaiata di olio.
Fate rosolare, smuovendo con molta delicatezza.
Quando gli involtini avranno preso colore aggiungete nella padella la cipolla tritata e i pomodorini tagliati a metà.
Salate.
Mettete il coperchio e fate cuocere a fiamma bassissima per almeno un’ora e mezzo.
Togliete il coperchio e verificate che il fondo sia piuttosto asciutto, altrimenti fate evaporare scoperto.

Quando si mangiano, si prende il capo del filo e si fa rotolare l’involtino che salta per il piatto.
Non certo bon ton, ma una cosa divertente anche se non si è più bambini!


Con questa ricetta partecipo al contest “Ricordi d’Infanzia in un piatto” di “Una favola in tavola  – Il Mondo di Ortolandia”: http://ilmondodiortolandia.com/2014/12/03/ricordi-dinfanzia-in-un-piatto-1-contest-per-il-1-anno-di-blog/

banner_ricordidinfanzia

Annunci

12 pensieri su “Involtini di biete

  1. lericettedibaccos

    Senza dubbio devono essere buonissimi soprattutto per il ricordo. Forse ho già detto che quando preparo i piatti di mia mamma mi pare di averla vicino che controlla se faccio tutto bene. Queste sono senz’altro le ricette migliori.
    Buona serata

    Mi piace

    Rispondi
  2. Pingback: Ricordi d’Infanzia in un piatto: 1° Contest per il 1° anno di Blog! | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...