Faraona alla ghiottona

18 dicembre 2014

586faraona-ghiottona'Mi succede che la lettura di determinate ricette rievochi la memoria di piatti preparati magari tanto tempo fa e poi dimenticati.
Recentemente, leggendo la ricetta per una faraona con la peverada di Silva Avanzi Rigobello, mi sono ricordata delle preparazioni che, ai miei tempi, venivano definite “alla ghiottona”.
Siccome, da un po’ di tempo a questa parte, il sesso dei volatili è diventato come quello degli angeli, mi sono accontata di quello che si era già rivelato “un faraone” e l’ho cucinato con una vecchia (1980) ricetta.

Ingredienti:

  • una faraona (preferire le femmine, potendo)
  • sale, pepe
  • 2 cucchiaiate di olio evo
  • 50 g di pancetta
  • rosmarino
  • salvia
  • mezzo bicchiere di vino bianco

Per la salsa:

  • 2 salsicce (circa 200-250 g)
  • 2 cucchiai di olio evo
  • una cucchiaiata di burro
  • un filetto di acciuga
  • la buccia grattugiata di mezzo limone
  • prezzemolo tritato
  • poco sale
  • noce moscata
  • pepe
  • due spicchi di aglio
  • brodo

Verificate che la faraona sia ben pulita e spennata.
Salatela e pepatela sia all’interno che all’esterno.
Tritate la pancetta con la salvia e il rosmarino.
Mettete la faraona in una pirofila con il trito di pancetta e 2-3 cucchiaiate di olio.
Fate rosolare da tutti i lati, bagnate col vino e fate sfumare.
Infornate a 180° C e fate cuocere per circa un’ora.

Nel frattempo fate sciogliere e scaldare burro e olio in una padella.
Unite gli spicchi di aglio tagiati a metà e il filetto di acciuga.
Quando quest’ultimo si sarà sciolto, togliete l’aglio e aggiungete la buccia di limone.
Unite la salsiccia sgranata e fate rosolare.
Condite con un po’ di pepe e noce moscata, aggiustate di sale e bagnate con un mescolo di brodo e il prezzemolo.
Fate cuocere ed asciugare.
Se la carne non vi sembra tenera, bagnate con un altro po’ di brodo.

A cottura ultimata, posate la faraona sul tagliere e versate il fondo di cottura nella padella con la salsiccia.
Depezzate la faraona e servitela con la salsa ben calda.

2 pensieri su “Faraona alla ghiottona

  1. Grembiule da cucina Autore articolo

    Silva, egiziano si, ma senza salsiccia! Faraone è una parola presa dal linguaggio di un’anziana signora che aveva questo maschio di faraona che si comportava come un cagnolino (o come le oche di Lorenz). Mi aveva colpito!

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...