Gigli con melanzane, olive e patè di olive

27 gennaio 2015

604gigli-melanzane-olive'Nel pieno dell’inverno ho preparato un piatto di pasta dal sapore estivo, realizzato anche con l’aiuto di amici che ci hanno regalato una bellissima confezione di prodotti liguri.

Ingredienti per 3 persone:

  • 240 g di gigli all’uovo Pastificio Andalini
  • una melanzana piccola
  • un vasetto di passata di pomodoro (250 ml di passata casalinga)
  • mezzo vasetto di patè di olive
  • 15 olive sott’olio
  • olio evo

Tagliate la melanzana a cubetti piccoli e spruzzatela di acqua fredda, affinchè non assorba troppo olio.
Mettete sul fondo di una padella 3 cucchiaiate di olio evo, fate scaldate e unite i cubetti di melanzana precedentemente asciugati su di un canovaccio.
Fate rosolare, aggiungete le olive e la passata di pomodoro.
Dopo qualche minuto unite il patè di olive e mescolate bene.
Il vostro sugo è pronto per accogliere questo bellissimo formato di pasta.

Nota:
Io non ho aggiunto sale, perchè il patè è molto sapido e anche la mia conserva è piuttosto salata, perchè ho sempre paura che rifermenti.

Annunci

12 pensieri su “Gigli con melanzane, olive e patè di olive

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Io li spruzzo con acqua fredda mentre sono sul tagliere. Assorbono subito, non occorre asciugare. E’ un sistema che mi ha insegnato una signora anziana e serve per ridurre l’incoveniente dell’assorbimento dell’olio. Non so quali varietà puoi reperire, ma soprattutto con le melanzane globose succede che appena le metti in padella te la ritrovi asciutta!

      Mi piace

  1. natadolce

    Anch’io sono rimasta incuriosita del trucchetto dell’acqua spruzzata sulle melanzane. Devo provarci, perchè In effetti è vero che una volta messe in padella assorbono tutto l’olio.

    Mi piace

  2. immacennamo

    Mia nonna e mia mamma immergevano le melanzane in acqua e abbondante sale, poi le asciugavano e friggevano in abbondante olio senza rigirarle, questo secondo loro era il sistema per non far assorbire molto olio, il tuo procedimento mi ispira pero’ 😉

    Mi piace

I commenti sono chiusi.