Foglie di cavolfiore impanate e fritte

11 febbraio 2015

640cavolo-fritto'Non faccio la polenta molto spesso, ma quando succede, ne preparo una dose abbondante, in modo che ne avanzi per il giorno dopo.
La taglio a fettine e poi la friggo in olio profondo.
Però, siccome l’olio l’ho versato, l’odore di fritto l’ho fatto, cerco sempre di preparare anche qualcosa di altro.
L’altra sera ho fritto semplicemente le foglie esterne del cavolfiore, che erano già state cotte a vapore col cavolo stesso.
Se decidete di cucinarle prima di aver cotto il cavolfiore, le potete lessare semplicemente mettendole nel microonde per 5 minuti senza asciugarle dopo averle lavate.

Ingredienti:

Sbattete le uova e salatele.
Rotolate le foglie nella farina e scuotetele per eliminare l’eccedenza.
Passatele quindi nell’uovo e infine nel pangrattato.
Friggete in olio profondo poche alla volta.

Note:
Se decidete di friggere più cose, cominciate da ciò che fa meno residui, per esempio patate, polenta o pastella. La panatura è l’elemento che sporca più velocemente l’olio.

640cavolo-fritto-dante'

Annunci

11 pensieri su “Foglie di cavolfiore impanate e fritte

  1. natadolce

    Anch’io ho sempre scartato le foglie. Se avessi letto questo articolo stamattina, le avrei provate, dato che oggi ho cucinato la pasta col cavolfiore. Comunque, le mie hanno fatto lo stesso una buona fine…le hanno mangiate i coniglii di mia madre…

    Mi piace

I commenti sono chiusi.