Sardine fritte

27 febbraio 2015

578sardine-fritte'Della frustrazione di preparare il pesce in casa mia ho già scritto, forse anche più che cucinato.
Comunque ci riprovo ogni tanto, per rinnovare la giusta dose di dispetto!
Stavolta, per abbreviare il lavoro, ma anche per risparmiare, ho usato un prodotto surgelato.La ricetta è quella di mia mamma, che credo provenga dalla solita agenda-banca a cui ho accennato tempo fa.
Mia mamma le faceva al mercoledì, giorno di mercato a Correggio, perchè un tempo non c’era la pescheria. Era velocissima a pulirle e a togliere la lisca.
Io le ho trovate pronte, o quasi, perchè in realtà il lavoro delle lische è da rifinire!

Ingredienti:

  • 600 g di sardine surgelate
  • un limone
  • olio evo
  • prezzemolo
  • aglio
  • farina
  • pangrattato
  • 2 uova
  • olio per friggere
  • sale

Fate scongelare le sardine, meglio se in frigorifero.
Risciacquatele e asciugatele con carta da cucina.
Preparate una marinata con succo di limone, olio evo, aglio a fettine e prezzemolo.
Versatela sulle sardine, in modo che tutte le parti ne vengano a contatto.
Lasciate marinare 2 ore al fresco.

Scolatele dalla marinata e passatele prima nella farina, quindi nelle uova sbattute e, per finire, nel pangrattato.
Friggete in abbondante olio per frittura.
Scolatele su carta da cucina e servitele calde.
Salate solo al momento di mangiarle.

Nota:
Il consorte, ovviamente, si è mangiato una braciola di maiale, ma poi non ha resistito e ha assaggiato anche le sardine. Dice che è perchè da piccolo ha conosciuto la fame, ma io credo che sia perchè il fritto fa gola a tutti.

Annunci

8 pensieri su “Sardine fritte

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...