Pollo ai funghi

16 marzo 2015

537pollo-funghi'Autunno è stagione di funghi anche nella Pianura Padana.
Per la verità, la raccolta non è molto diffusa, sia per lo sfruttamento intensivo dei terreni, sia perchè la nostra frenesia lavorativa ha interrotto la trasmissione di conoscenze che facevano parte della cultura contadina.
I miei figli non si sognerebbero mai di raccogliere un fungo, nè si fidano di me. E’ assolutamente necessaria la supervisione di un esperto micologo, che, per fortuna, esiste ancora nella persona di un anziano paziente del consorte.
I chiodini di questo piatto, come quasi tutti gli altri, provengono dal suo giardino.

Ingredienti:

  • un bel pollo depezzato
  • dragoncello
  • sale, pepe
  • funghi chiodini secondo la raccolta
  • olio evo
  • aglio

Mettete i pezzi di pollo in una padella antiaderente e fateli rosolare da tutte le parti senza aggiungere condimenti.
Quando la carne avrà assunto un bel colore dorato, salate, pepate e unite le foglioline di dragoncello.
Abbassate la fiamma e fate cuocere coperto per circa 40 minuti, rigirandolo un paio di volte.

Intanto pulite i funghi e staccate i gambi.
Tritateli e fateli rosolare in una padella con qualche cucchiaio di olio e l’aglio.
Unite le cappelle, affettate se sono molto grandi, salate e pepate.
Cospargete col dragoncello e fate asciugare dal loro liquido.

Quando il pollo sarà quasi cotto, togliete il coperchio e fate restringere il fondo.
Unite i funghi ben caldi e fate insaporire brevemente prima di servire.

Annunci

22 pensieri su “Pollo ai funghi

  1. accantoalcamino

    Che meraviglia avere i chiodini in giardino 🙂 Per fortuna io riesco a coltivare la passione, dalle mie parti ci sono “posticini”ricchi di funghi, per non parlare dell’Austria dove la cultura dei funghi non ha attecchito (lasciano dei porcini splendidi a marcire nel bosco 😦 )
    Quando vedo un fungo che non conosco, lo raccolgo a parte e lo porto all’asl per il controllo.
    Ora che ho l’essicatore li secco oppure li congelo.
    Una bella giornata a te ❤

    Liked by 1 persona

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Frequentavamo una località in montagna assai ricca di funghi. Anche noi li essicavamo in camera o li mettevamo nel freezer dell’albergo. Ci siamo tornati qualche giorno l’estate scorsa e abbiamo trovato dei bei porcini. Ma sono episodi rari. L’essicatore è finito a casa di un paziente che lo usa per i pomodori 😦 Qui la giornata è orrenda, speriamo nel sole di domani!

      Liked by 1 persona

  2. accantoalcamino

    Che meraviglia avere i chiodini in giardino 🙂 Per fortuna io riesco a coltivare la passione, dalle mie parti ci sono “posticini”ricchi di funghi, per non parlare dell’Austria dove la cultura dei funghi non ha attecchito (lasciano dei porcini splendidi a marcire nel bosco 😦 )
    Quando vedo un fungo che non conosco, lo raccolgo a parte e lo porto all’asl per il controllo.
    Ora che ho l’essicatore li secco oppure li congelo.
    Una bella giornata a te ❤

    Liked by 1 persona

  3. natadolce

    noi abbiamo degli amici che sanno riconoscere i funghi e ogni tanto, quando venno a raccoglierli, invitano anche mio marito che, così, porta a casa qualche bel porcino! Altrimenti uso quelli congelati oppure gli champignon freschi

    Liked by 1 persona

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Anche noi abbiamo diversi amici fungaioli, ma i ragazzi non sono mai molto tranquilli.
      A dire la verità, quando erano più piccoli li raccoglievano sotto la loro supervisione, ma dopo il tirocinio in medicina generale con 3 pazienti avvelenati, sono diventati ancora più diffidenti.

      Mi piace

I commenti sono chiusi.