Paccheri al salmone e pesto di dragoncello e pistacchi

20 luglio 2015

782paccheri-pesto-salmone'In genere, quando mi regalano questi paccheri giganti, li preparo ripieni.
Sono molto adatti.
Questa volta ho voluto provarli come una pasta qualsiasi, con un bel condimento profumato.
Sono piaciuti, però credo che tornerò alle vecchie abitudini, perchè ne sono risultati 7 per piatto e la porzione sembrava un poco miserella.
I pistacchi attualmente non sono reperibili qui alla Coop, come la maggior parte della frutta secca, perciò ho usato quelli salati da aperitivo, che comunque sono andati benessimo.

Ingredienti per 3 persone:

  • 240 g di paccheri
  • 250 g di salmone (io ho usato quello surgelato)
  • olio evo
  • uno spicchio di aglio
  • sale

Per il pesto:

  • 50 g di pistacchi tostati e salati (al netto dei gusci)
  • 8 rametti di dragoncello
  • un pizzico di aglio in polvere
  • olio evo q.b.

Se volete fare come me, mettete i trancetti di salmone ancora surgelato in una padella unta di olio con uno spicchio di aglio tagliato a metà. Fate rosolare e mettete il coperchio appena comincierà a schizzare dappertutto, mantenendo però il fuoco vivace.
Dopo qualche minuto girate e salate un pochino.
Continuate la cottura a fuoco vivo, mantenendo coperto se necessario.
Sarà cotto quando non opporrà resistenza alla forchetta.

Intanto lessate la pasta.

Preparate il pesto tritando tutto nel mixer e aggiungendo l’olio poco per volta.
Io non sono una sostenitrice del mortaio. Il mio è diventato un fermafinestra nella “stalla”. Ne ho anche uno africano sui pensili della cucina, ma oggi, guardandolo da sotto in su, mi sono chiesta se non sia piuttosto uno strumento musicale.

Togliete l’aglio dalla padella e sminuzzate il salmone.
Bagnate il pesto con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Versate la pasta nella padella col salmone e condite col pesto al dragoncello.

Impiattate, oppure fate come noi cafoncelli che mettiamo direttamente la padella in tavola, a volte anche con ospiti, ma solo quelli intimi!

Annunci

22 pensieri su “Paccheri al salmone e pesto di dragoncello e pistacchi

  1. giovanna

    Hai ragione per i paccheri forse la morte loro è al forno farciti, però questo sughino mi intriga, ho trovato un altro modo per usare il mio dragoncello.
    Si scoprono sempre cose nuove frequentando gli amici!!

    Liked by 1 persona

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Ma la ricetta più originale è in un dolce. Purtroppo non ho le foto perchè mi è sfuggita la lievitazione e anzichè un rotolo è risultata una creatura strana. Ma lo rifaccio appena passa il caldone! E’ buonissimo, tanto buono che mi sono permessa di proporlo agli amici anche deforme!

      Mi piace

  2. foodnuggets

    Questo primo deve essere davvero delizioso. Sarà perché salmone+pistacchi è tra gli abbinamenti che preferisco, ma sta sicura che di questa pasta ti chiederei il bis! 😉 Come ben sai, anche io non amo particolarmente il mortaio e sapere che il tuo è diventato addirittura un fermafinestra della “stalla” mi ha davvero rincuorato! 🙂 🙂 🙂 ;-);-) 😉

    Liked by 1 persona

      1. Silva Avanzi Rigobello

        Allora non ci sono dubbi! Sono io che non mi ero mai imbattuta in questo formato, pardon! Avevo pensato che potevi aver postato la foto di un’altra ricetta. Io controllo sempre che non mi succeda, perché ho molte foto pronte in archivio, ma spesso non ho ancora scritto le ricette!

        Liked by 1 persona

      2. Grembiule da cucina Autore articolo

        Anche mia figlia ha un archivio foto e spesso mi sollecita a scivere le ricette. Ma questi, fatti, fotografati, mangiati e pobblicati. L’altra metà del pacco è ancora sul mobile di cucina! Però ti confesso che io li ho sempre avuti così. Si vede che mi regalano sempre la stessa marca!

        Mi piace

I commenti sono chiusi.