Risotto con pesto di noci e dragoncello

17 novembre 2015

871risotto-noci-dragoncello'Un tempo tutte le case di campagna avevano alberi di noce.
Spesso erano piantati in fondo “al turnèdi”, cioè i filari o gli appezzamenti porzionati a tipologia di coltura.
Non so se avessero anch’essi, come i rosai, la finalità di sentinelle, di sicuro la loro utilità era soprattutto nutrizionale, in quanto dalle noci si ricavava un olio amaro e tannico, ma spesso indispensabile per il sostentamento e unica alternativa al grasso di maiale.
Quando io ero bambina quest’olio non si faceva più e le noci venivano stese nei solai e consumate dopo cena o utilizzate per la preparazioni di dolci e ripieni.
Oggi ho voluto rivisitare un po’ l’uso di questo frutto che io amo molto e ne ho fatto un risotto davvero buono.
Come mi succede spesso per il riso, mi sono ispirata ad una ricetta di Ave Ninchi.
L’ho alleggerita un po’, si sa che con gli anni sono diminuite le esigenze caloriche.

Ingredienti per 3 persone:

  • 240 g di riso carnaroli Curtiriso
  • 100 g di noci sgusciate
  • una manciata di dragoncello
  • una cipolla
  • mezzo bicchere di vino bianco secco
  • olio evo
  • 60 g di parmigiano-reggiano grattugiato
  • brodo vegetale
  • pepe

Mettete nel mixer le noci con le foglie di dragoncello e macinatele ottenendo un pesto che porrete da parte.
Tritate la cipolla e fatela appassire con tre cucchiaiate di olio, bagnate col vino e fate sfumare.
A questo punto unite il riso, lascatelo tostare per qualche minuto, poi portatelo a cottura con l’aggiunta costante del brodo ben caldo.
Quando il riso sarà cotto al dente toglietelo dal fuoco e versatevi il pesto di noci e il parmigiano-reggiano.
Unite un filo di olio crudo, condite col pepe e mescolate bene prima di servire.

871risotto-noci-dragoncello-curtiriso''

Annunci

26 pensieri su “Risotto con pesto di noci e dragoncello

  1. ricettedacoinquiline

    In effetti sta una noce in ogni campagna… Ognuno ha la sua personale! La nostra, é accanto agli ulivi, solitamente, dopo aver raccolto le olive, si raccolgono le noci (quest’anno solo noci marce 😦 maledetta pioggia). MI piace l’idea del pesto di noci!

    Liked by 1 persona

  2. accantoalcamino

    Ciao Simona, proprio stamattina ho raccolto l’ultimo dragoncello per fare una torta salata che, se viene bene, metterò sul blog. Questa idea di risotto è deliziosa, non ho un noce ma ho sempre delle noci, ne sono ghiotta. Buon pomeriggio ❤

    Liked by 1 persona

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Buon pomeriggio anche a te! Oggi vaccinazione dei vecchietti… la giornata sarà lunga! Non ho guardato le aromatiche negli ultimi giorni (a parte la caccia a un brucaccio che mi mangia la salvia). Credo che dovrò correre a raccogliere anche io!

      Liked by 1 persona

  3. foodnuggets

    Che delizia questo primo. Noci e dragoncello è un abbinamento davvero interessante. Le noci, poi, non finiscono mai di stupire. Di recente ho scoperto le noci verdi, che voglio provare a utilizzare in qualche modo. Il tuo riferimento ad Ave Ninchi e alle ridotte esigenze caloriche mi ha fatto venire in mente un libro che ho a casa e che, pur parlando di cucina “leggera”, raccoglie ricette con un sacco di uova e tantissimi ingredienti tutt’altro che light. Come cambiano i tempi, eh?

    Liked by 1 persona

  4. giovanna

    Con il pesto di noci fino ad ora ho condito solo la pasta, questo deve essere molto saporito. Non ho alberi di noci, ma in casa mia non mancano mai, il dragoncello ancora c’è anche comincia un po’ a ingiallire, non so perché l’ho trascurato o perché è periodo.

    Liked by 1 persona

I commenti sono chiusi.