Peperoni grigliati

11 marzo 2016

927peperoni-grigliaDomandatemi se sono a posto.
Le falde di peperone grigliate sono un ingrediente, non un piatto. A meno che non succeda come a casa mia, dove scompaiono prima che io abbia deciso cosa farne.
Anche l’ultima volta, qualcuno ha preso il piatto e l’ha messo in tavola.
Ci penserò la prossima volta che vedo dei peperoni così belli e carnosi.
Comunque, vi racconto come faccio io, perchè immagino ci siano diversi modi.

Ingredienti:

  • peperoni
  • olio evo
  • sale e pepe

Scegliete peperoni il più lisci e regolari possibile.
Tagliate le estremità che serviranno per un risotto o un’insalata.
Tagliate le falde in modo che risultino il più possibile piatte.

Mettetele sulla piastra già ben calda appoggiando la parte con la pelle e e lasciatecele finchè la pellicina non sarà tutta nera.
Trasferitele in una bacinella di acqua fredda e togliete la pelle carbonizzata tenendole immerse.
Si staccherà molto facilmente.
Man mano che sono pronte appoggiatele su un panno ad asciugare.

Una volta asciutte fatene ciò che avevate deciso, oppure conditele con olio, sale e pepe o con una salsina di vostro gusto.
Fate così anche voi?

61 pensieri su “Peperoni grigliati

  1. un'antipatica in cucina

    Io sono come i tuoi, per me sono un piatto e li condisco a strati con capperi, cipolline, quelle piccolissime, origano, l’aglio lo grattugio nell’olio per insaporirlo e olive nere, se ho le taggiasche senàò quelle che trovo in frigo. Buona giornata (hai visto che ieri sera sono ritornata alle vecchie abitudini:-D ? )

    Piace a 1 persona

    Rispondi
  2. vitaincasa

    Io non la stacco la pellicina, di solito li faccio grigliare da entrambi i lati ma non aspetto che siano completamente neri. Poi li condisco con olio, sale e prezzemolo.
    Per me sono un contorno eccellente, è a questo scopo che preparo i peperoni e, in generale, le verdure grigliate! Solo occasionalmente li impiego come ingrediente! 🙂

    Piace a 1 persona

    Rispondi
  3. Paola

    Ma sì, anche per me sono un piatto, o comunque un contorno sostanzioso. Io “brucio” le pellicine nel forno (e qui capisco che il dispendio di energia è senza dubbio superiore) girandoli man mano che vedo la buccia molto appassita, ma non ancora nera, poi li fascio nella stagnola e li lascio riposare lì per un po’, da un’ora al giorno dopo. Si spellano perfettamente e si recupera tutta la superficie.

    "Mi piace"

    Rispondi
      1. Paola

        Grill bello caldo e, ti dico, ci vuole una buona mezz’ora. Quindi sulla sostenibilità ambientale lasciamo perdere … C’è da dire che io uso pochissimo la griglia, però potrei provare il tuo sistema, senz’altro molto più veloce del mio. Al microonde non ho mai provato.

        Piace a 1 persona

  4. un'antipatica in cucina

    Un altro sistema per chi non vuole sporcare il fornello&Co. Rugiati docet: teglia da forno, peperoni coperti d’acqua a metà, 200°C. per 15 minuti, si girano e si completa la cottura: la parte fuori dall’acqua si “abbrustolisce” e poi si lasciano riposare in un sacchetto per spellarli meglio.

    Piace a 1 persona

    Rispondi
  5. Neda

    Io li metto interi sulla piastra, a fuoco lento, rigirandoli ogni tanto. Quando la pellicina è abbrustolita, li lascio raffreddare, poi la tolgo e pulisco i peperoni, tagliandoli a falde. Li condisco con sale, pepe, poco aceto, olio evo e una spolverata di parmigiano.
    Quando ne ho molti, surgelo le falde, già grigliate e pulite, per l’inverno.

    Piace a 1 persona

    Rispondi
      1. Neda

        A me lo ha insegnato mio marito, sua madre li faceva così. Quando la buccia è tutta abbrustolita, o almeno in parte, i peperoni diventano “fiappi”, flaccidi e aspetto che siano freddi e poi li sbuccio, li pulisco, li taglio a falde. Condimento a piacere, mio marito se li condisce lui e gli piace spolverarli con il formaggio. A me piacciono con capperi, acciughe, prezzemolo e un filo di olio.

        "Mi piace"

  6. milesweetdiary

    Io in genere faccio così quelli rossi e, sfilati con le mani, li condisco – molto similmente a te – con olio, sale, prezzemolo e aglio. Spesso me li fa mamma che sa che mi piacciono e ne mangio in quantità imbarazzanti. Anche con capperi e olive sono secondo me una bontà. E peperoncino per chi gradisce (io : ) ) Che buoni i peperoni!

    Piace a 1 persona

    Rispondi
  7. giovanna

    Li preparo sempre in estate, conditi semplicemente con olio, sale pepe e erbette fresche o molto simili a quelli di Libera, oppure al forno con pangrattato dopo averli spellati, però non li passo in acqua, li chiudo in un sacchetto e poi la pelle viene via facilmente.

    Piace a 1 persona

    Rispondi
  8. immacennamo

    Io li grigio interi fino a farli diventare neri, poi ancora caldi li chiudo in un sacchetto per alimenti e li faccio raffreddare dopo la pellicina viene via in un’attimo.
    Poi li condisco in vari modi o al forno al gratin con olive, capperi, origano e pangrattato o olio, sale, origano e limone!

    Piace a 1 persona

    Rispondi
  9. popof1955

    Il difetto dei peperoni arrostiti è la cottura molto lunga. D’estate li lascio sulla brace dopo la cottura delle bistecche, almeno così son pronti per l’indomani, ma in casa sulla piastra ci vogliono ore. Sto pensando ad una pre-cottura nel micronde, cosa che faccio di solito con le melanzane affettate, i peperoni però meglio lasciarli interi per recuperqare il succo che si forma all’interno.

    Piace a 1 persona

    Rispondi
      1. popof1955

        Sai voglio fare la prova perchè considero che nel forno a micro onde ad alta temperatura cu0ciono e di appiarttiscono, poi la cottura la si finisce sulla piastra che sono già appiattiti. così aumenta anche la superficie di contatto e si fa prima.

        "Mi piace"

      1. Viaggiando con Bea

        Io invece li metto interi e ben lavati su una bistecchiera e li faccio cuocere lentamente da tutte le parti. E’ una cottura lenta e vanno seguiti. Poi tolgo la buccia bruciacchiata e li condisco con olio, sale ed origano. Sono stra-buoni ma che pizza prepararli.

        Piace a 1 persona

  10. ricettedacoinquiline

    Si! Anche se io ci metto sempre l’immancabile aceto balsamico… E sai che un po’ di tempo fa lessi che se dopo che si è formata la pellicina li metti in una bustina per alimenti ancora caldi, la pellicina si stacca in un attimo?

    Piace a 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...