Torta all’acqua con le pere

4 aprile 2016

960torta-soffice-pere'A volte il passare del tempo ci cade addosso all’improvviso.
Da anni per le feste comandate ci ritroviamo in un piccolo gruppo. Amici e parenti.
Io mi dedico a preparare la casa, il primo piatto, secondo e contorni e a servire il dolce. Mio marito si occupa dei vini. Gli amici degli antipasti e della ormai mitica macedonia.

Per Pasqua è successo che mentre si trasportavano dentro casa le vettovaglie non ho potuto trattenermi.
“Ma quanta macedonia hai fatto?”
“La solita zuppiera!”
Appunto. La solita zuppiera in pirex della capacità di 8 litri.
Solo che un tempo si era in 12-14 persone. Quest’anno, dopo che gli tutti gli anziani ci hanno lasciato, che qualche figlio è andato altrove e qualche partner è uscito di scena, ci siamo ritrovati in 6.
Macedonia a Pasqua, pranzo e cena, e a Pasquetta, ma è finita che abbiamo anche filtrato un po’ di succo (rigorosamente sempre senza zucchero) per preparare una torta.
Le pere non mancano!

Ingredienti:

  • 300 g di farina
  • 200 g di zucchero
  • una bustina di lievito
  • 4 uova
  • 120 ml di olio di semi
  • 120 ml di acqua (per me succo di frutta)
  • 4 pere (io Agricola Leoni)
  • zucchero di canna

Sbucciate le pere e tagliatele a minuscoli dadini.
Mescolate in una ciotola gli ingredienti secchi e in una seconda quelli liquidi.
Versate la parte liquida negli ingredienti solidi e mescolate bene con delicatezza.
Unite le pere e mescolate ancora.

Versate l’impasto in uno stampo di 26 cm di diametro unto di olio.
Cospargete la superficie con zucchero di canna e infornate.
Forno preriscaldato a 175° C per 70 minuti.
Se la superficie scurisce troppo, coprite con carta stagnola dopo metà cottura.

Annunci

36 pensieri su “Torta all’acqua con le pere

  1. Paola

    Mi piacciono questi dolci più leggeri! Mangio volentieri il burro, ma c’è poco da fare, è sempre un po’ pesante. E poi la macedonia (o le fragole), poco o tanta che sia, lascia sempre un po’ di succo sul fondo che si finisce per bere proprio per non buttarlo. Così mi sembra meglio speso 🙂

    Liked by 2 people

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Mia mamma diceca “mangiare una cosa solo per non buttarla via è come buttarla via”. Così ha un nuovo destino 🙂 Io dovrei mangiare pochi grassi animali, ma i dolci mi piacciono di più col burro. Faccio di necessità virtù.

      Liked by 1 persona

      1. Neda

        No, ho visto la tua ricetta e nei miei libri non ho mai trovato una ricetta in cui ci sia l’acqua come ingrediente, di solito c’è il latte, oppure il vino bianco, un liquore, la grappa o il brandy, il rum, il caffè, il marsala…..
        Comunque la tua ricetta me la sono salvata, è interessante e a me piacciono le novità da provare.
        Sempre grazie. Buona serata.

        Liked by 1 persona

  2. ricettedacoinquiline

    Da quando ho scoperto quelle torte all’acqua non ne posso fare più a meno! Ormai ne produco in maniera seriale appena sento la parola “intollerante” XD buonissima questa versione, da provare! Io per ora l’ho fatta solo all’arancia 😀

    Mi piace

I commenti sono chiusi.