Zucchine crude al limone

26 luglio 2015

1000zucchine-crude-marinate'La preparazione di queste zucchine mi ha riportato alla memoria una storia triste.
La vicina, che avevamo quando abitavamo nella vecchia casa, era una donnina piccola, magretta e malfatta. Non credo che, anche in gioventù, avesse potuto essere granchè. Ma aveva delle nipoti molto belle, alte, con gli occhi azzurri e certe treccione bionde da valchirie.
Erano ragazze molto garbate, che venivano spesso a far visita alla nonna.

Una in particolare era sempre triste e sua nonna diceva che era esaurita per colpa del marito.
Ad un certo punto iniziò a pensare che il marito la trovasse grossa e si mise a mangiare in modo strano. Mangiava, diceva sempre la nonna, zucchine crude.
Io me la immaginavo con la sua espressione triste, mentre addentava una zucchina, come fosse una banana.
Poi anche le zucchine non furono più sufficienti e la bella ragazza si fermò con la macchina in mezzo ai binari e aspettò il sopraggiungere di un treno.
La vicina era una donna indurita dalla vita e dai dispiaceri, ma questo fu davvero troppo.
Cambiò completamente e dopo poco tempo morì anche lei.

Mentre preparavo le mie zucchine al limone pensavo a quel marito che conosco e che non è mai stato simpatico, ma che di certo non era il solo colpevole. Dopo alcuni anni si scelse un’altra compagna alta, formosa e con gli occhi azzurri.

Ingredienti:

  • due zucchine tenere
  • olio evo
  • succo di mezzo limone
  • timo fresco
  • uno spicchio d’aglio
  • sale e pepe

Affettate le zucchine con la mandolina allo spessore minimo.
Emulsionate il succo di limone con l’olio. Unite l’aglio a fettine e il timo, sale e pepe.
Accomodate le fettine di zucchina in una teglia piuttosto grande e versatevi sopra la marinata.
Coprite e lasciate riposare al fresco almeno un’ora prima di servire.

Annunci

39 pensieri su “Zucchine crude al limone

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Non saprei, ma forse nemmeno i suoi familiari. Io non la conoscevo personalmente, era un po’ più giovane di me. La devevo lì dalla nonna. Le sue sorelle pure sono un po’ particolari. Pensa che gestiscono (e ci lavorano) l’officina di famiglia con diversi uomini alle dipendenze. Sono delle meccaniche.

      Mi piace

      Rispondi
  1. milesweetdiary

    In effetti la storia è un po’ triste ma la vita è fatta anche di queste.
    Le zucchine così affillate mi fanno pensare alle persone accalcate agli ingressi dell’EXPO lo scorso anno, sperando con questo di averti strappato un sorriso 🙂

    Liked by 1 persona

    Rispondi
    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Grazie Neda. Mi sono chiesta se concludere una storia così triste con un piatto di zucchine potesse sembrare cinico. La verità forse è che io passo molto tempo il cucina e attraverso quel che maneggio mi tornano alla memoria tante persone. Non solo mia mamma, che è comunque la protagonista, ma tutte le persone che mi hanno accompagnato in questa vita che sta diventando abbastanza lunga.

      Liked by 1 persona

      Rispondi
      1. Neda

        A me capita di ricordare molte cose soprattutto quando lavoro a maglia, all’uncinetto o al chiacchierino, come se il filo con cui lavoro si mescolasse al filo dei ricordi. Credo sia molto naturale che le cose che maneggiamo ci “leghino” a ricordi, sensazioni, a volte basta un profumo, un odore, un gesto ed ecco che i ricordi affiorano.
        Ciao, buona giornata e “buona cucina”, tu sei fonte di ispirazione e le tue ricette sono sempre molto attraenti.

        Liked by 1 persona

  2. Paola

    Quando si ha la possibilità di gustare zucchine freschissime, come queste, è una delizia mangiarle crude. Quanto alla storia, se ancora posso aggiungere qualcosa, è che la depressione rappresenta une vera, terribile malattia, difficile da diagnosticare, che non si manifesta necessariamente con l’essere giù di morale. Povera ragazza, davvero.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...