Biscotti con ripieno ai fichi (tipo Settembrini)

30 agosto 2016

1005biscotti-fichi'Non so se qualcuno ricorda questi biscotti del Mulino Bianco, che non sono più in produzione.
Io sinceramente non li avevo presenti.
Stavo cercando degli strudelini che mi piacevano tanto, ma non ricordo chi li producesse.
Non era roba che sfornasse Antonio.

Mi sono invece imbattuta il questa ricetta, proprio sulla pagina fb del Mulino.
Spero che non sia illecito fare copia e incolla, visto che la pagina è pubblica.
Ho deciso di seguirla pari pari, perchè mio figlio mi riprende spesso per la mia mania di cambiare le ricette.
Immagino che con un metodo industriale i biscotti riescano.
Io invece ho dovuto aggiungere almeno altri 200 g di farina per poterli impastare.
Ho steso la pasta a 5mm e invece della confettura, che temevo uscisse, ho messo una composta fatta con 15 fichi cotti velocemente in padella con un cucchiaio di zucchero e un cucchiaino di amido di riso.
Tempo di cottura 30 minuti.
Riporto la ricetta originale, ma anche con le mie varianti i biscotti sono molto buoni.

Ingredienti:

  • 500 g di farina 00
  • 170 g di zucchero
  • 110 g di margarina
  • 110 g di burro
  • 5 g di granella di amaretto
  • 160 g di latte
  • un uovo
  • un pizzico di sale
  • una bustina di zucchero vanigliato
  • una bustina di lievito in polvere
  • confettura di fichi

Lavorare la margarina, il burro, lo zucchero con la granella di amaretto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Continuando a mescolare, aggiungere nell’uovo il latte, il sale e lo zucchero vanigliato.
Infine incorporare la farina e la bustina di lievito.

Lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo, quindi stendere una sfoglia di circa 8 mm e ritagliare dei rettangoli.
Deporre la confettura per tutta la lunghezza del rettangolo ed arrotolarlo avendo cura di schiacciare i bordi esterni.
Cuocere su carta da forno in teglia per 10-12 minuti a 180 °C.

Annunci

60 pensieri su “Biscotti con ripieno ai fichi (tipo Settembrini)

  1. Fior di Sambuco

    Io li ricordo ma non settembrini e non mulino bianco, moooooolto prima. Che buoni, peccato che Giovanna non li assaggerà, prendo io la sua parte.
    Questi li metto in cantiere oggi stesso, grazie sorellina bella ❤

    Liked by 2 people

  2. Il Salvadanaio di Super Mamma

    Ecco, ancora prima dell’introduzione, l’immagine mi ha riportato alla mente i biscotti che adorava mamma.
    In realtà non ricordo fossero della Mulino Bianco. Erano contenuti in una scatola. Erano piatti e avevano un cuore di marmellata di fichi che mamma ADORAVA e noi “appresso” a lei!!!
    Peccato che non si riescano a trovate in commercio, anche se la tua versione sarà sicuramente migliore.
    Buoni, buoni, buoni!!!

    Liked by 1 persona

  3. Welda

    Anche mia madre li adorava ed è da più di un anno che cerco una bella ricetta per rifarli. Ne trovavo molte ma con i fichi secchi e non la confettura. Invece i tuoi sono perfetti! Grazie

    Liked by 1 persona

      1. Grembiule da cucina Autore articolo

        Ho letto la tua dieta. Mi ha messo una certa tristezza, nonostante gli ingredienti “moderni”.
        Tantissimi anni fa, a causa di un grande dolore, avevo deciso di punirmi. E la punizione, per una come me che anche allora amava mangiare, era rinunciare al cibo. Tanti anni fa certe cose non c’erano, ma per chi voleva soffrire c’era il minestrone. Senza legumi, senza patate, senza pasta. Ovviamente non è durata. Ascoltami. Non volevo dimagrire, ero in forma perfetta. Un sacco di maschietti mi facevano la corte. Solo che… quello che mi garbava mi metteva le corna. Con un cesso di pippa.
        Ovviamente non è durata. Dopo alcuni mesi di squallido minestrone ho pensato che non ero io quella da punire.
        Se la vedesse lui con la sua tipa “del Friul tutta panza tette e cul”.
        Lo so bene che non c’entra niente. Solo che te l’ho voluto dire.

        Liked by 1 persona

      2. elisabettapend

        No guarda mi ha fatto piacere invece il messaggio. È che io di quella roba lì mangio solo i ceci, il resto non me lo posso permettere, economicamente in primis, e forse mentalmente, ho un bisogno estremo di darmi delle regole, idealmente, se potessi, credo che mi piacerebbe quella tristezza, mi libererebbe da quella emotiva. Ma ti ripeto, l’acqua di cocco ecc costano troppo.

        Liked by 1 persona

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Sono buoni ma danno una soddisfazione pacata e composta che di illude di poterti fermare quando vuoi. Molto più voluttuosi quelli che ho preparato dopo. Non ho ancora pubblicato la ricetta. Quelli sono risultati davvero portatori di uno spasmotico desiderio di vedere il piatto vuoto per non pensarci più 😀

      Liked by 1 persona

I commenti sono chiusi.