Marmellata di uva fragola

1° novembre 2016

1002marmellata-uva-fragolaMi sono già vantata della deliziosa uva fragola che ho ricevuto in dono.
Dico soltanto che, con una piccola parte (quella che si sgranava mentre la toglievo dalla scatola), ho fatto un po’ di marmellata.

La ricetta è quella che mi avevano dato per l’uva termarina, altro vitigno ormai in disuso.
Il risultato è davvero buonissimo.
Nella foto i vasetti erano appena stati girati e la marmellata non era ancora scesa, ma poi è andata giù.
Lascio la ricetta perchè, armati di pazienza, si può fare con altri tipi di uva. Certo non avrà questo gusto speciale.

Ingredienti:

  • un chilo di uva fragola
  • 500 g di mele renette
  • zucchero (quanto lo spiego poi)
  • la buccia di un limone

L’uva andrebbe lavata ancora sulla graspa e fatta asciugare al sole.
Se si è sganata badate di asciugarla bene.

Mondate gli acini elinimando quelli verdi o troppo maturi.
Sbucciate le mele, eliminate i torsoli e tagliatele a minuscoli cubetti.
Mettete tutto in una pentola pesante con la buccia di limone grattugiata.
Io ho usato la pentola a pressione per evitare di girare e per abbreviare i tempi.
Mescolate schiacciando i chicchi, poi chiudete il coperchio e fate cuocere per circa un’ora dall’inizio del sibilo.

A questo punto interviene la pazienza, perchè se l’uva termarina è priva di vinaccioli, l’uva fragola li ha e anche piuttosto duri.
Passate la frutta con un colino metallico a maglie strette oppure col passaverdura col disco medio.
Col mio vecchio passaverdura i semini non si sono schiacciati e il lavoro è venuto molto bene.
Pesate la purea di frutta ottenuta e aggiungete una quantità di zucchero che sia la metà del peso della frutta.
Fate cuocere ancora per circa mezz’ora, non a pressione, girando spesso.

Invasate la marmellata bollente, capovolgete i vasetti e fateli raffreddare sotto una coperta.
Raddrizzate i vasetti ed etichettate.

Annunci

43 pensieri su “Marmellata di uva fragola

      1. Viaggiando con Bea

        Buono questo bagaglio della tua tradizione culinaria. In cucina io invento molto ma poi vado su internet e mi accorgo che di ricette simili alle mie ce ne sono a iosa. Inoltre, visto che non amo seguire una ricetta, quando non ricordo le mie ho due possibilità andarle a rileggerle o rifare un facsimile inventando una nuova variante. Che pasticciona 😉

        Liked by 1 persona

      1. Caramello Salato

        🙂 no, vabbè, ormai ho pranzato … comunque ti credo, deve avere un sapore buonissimo, conoscendo il sapore dell’uva fragola e quello delle mele renette (una mia vecchia collega diceva “mele ranette” 🙂 ) non può che essere deliziosa

        Liked by 1 persona

      2. Grembiule da cucina Autore articolo

        Anche qui da me ho sentito dire “pom ranèt”. C’è qualcosa sotto. L’insieme ha un gusto da…. “Rita e Anselmo” (così era tradotto sul mio libro di lettura del secolo scorso)!
        “Rita e Anselmo una mattina
        Senza dirlo alla mammina
        Camminavan quieti quieti
        Per il bosco degli abeti.
        Grosse fragole e lamponi…….”

        Liked by 1 persona

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      La mela renetta è una varietà di mela piuttosto antica e di facile coltivazione. Il gusto è acidulo e la polpa diventa presto farinosa. Molto adatta per essere cotta e per preparare dolci.
      Quella del mio gierdino è una “renetta Champagne”

      Liked by 2 people

      Rispondi
  1. Francesca

    L’uva fragola per me è sempre fonte di dolci ricordi, poterla gustare sotto forma di marmellata sarebbe stupendo (potendola trovare!).
    Bellissimi i vasetti con la marmellata “magica” che rimane sospesa, perchè ci vuole un pò di originalità anche in cucina, ad avere il vuoto sopra son capaci tutti 😀

    Liked by 1 persona

    Rispondi
      1. Francesca

        Mannaggia….però dai, la loro celebrità “magica” i vasetti l’hanno avuta, e di sicuro quando li aprirai e ritroverai profumi e sapori su una bella fetta di pane, che il vuoto sia sopra o sotto non sarà di certo un problema 😉

        Liked by 1 persona

  2. Paola

    Ma dev’essere arrivato un tir di una fragola 😉 Grazie della ricetta, ormai la ripongo per il prossimo anno, ma anch’io faccio volentieri due, tre vasetti di marmellata alla volta, così si mangia più volentieri

    Liked by 1 persona

    Rispondi
  3. Il Salvadanaio di Super Mamma

    Ecco cos’è diventata l’uva fragola.
    Adoro la marmellata d’uva ma con la qualità che hai usato tu l’aroma lo immagino più intenso.
    Come userai questi vasetti? Dolci natalizi? Qui si usa preparare le sfogliatelle e aggiustare la marmellata con mandorle e cioccolato per un risultato fantasticosamente buono!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...