Archivi categoria: Piatti unici

Cavolo, che pasticcio!

8 febbraio 2017

97pasticcio-polpettine-cavolfiore
La salsa mornay (non so neanche se, per rispetto, vada scritto con la maiuscola) credo sia una roba degli anni ’80, quando si cucinava con tanta panna, quando le allora ragazze non si stiravano i capelli, i seni si portavano nella loro posizione anatomica, si indossavano tacchi bassi anche se non si arrivava al mitico metro e settanta e certi vestitini erano cuciti in casa, ma di seta pura.

img_20170207_183221.jpg Continua a leggere

Pasticcio di zucca

14 dicembre 2016

1002pasticcio-zuccaAvrei potuto chiamarle lasegne di zucca, ma dalle miei parti il termine lasagna indica proprio la pasta. Se non c’è la striscia di pasta non possono essere lasagne.
Ultimamente ho visto diversi piatti montati in questo modo e ho deciso di provare con la zucca, sia perchè ne ho ancora una discreta quantità e sia perchè in casa mia la zucca è sempre molto gradita. Continua a leggere

Paparucci

21 ottobre 2016

997polenta-fagioli-salsiccia2Nella cucina reggiana c’è una preparazione a base di polenta condita con cotiche e fagioli e poi fritta.
In montagna si chiama “cazzagai” e mia mamma invece la definiva “manèin”.
Continua a leggere

Insalata di pollo con pesca e fagioli

26 agosto 2016

997insalata-pollo-prugne'La domenica pomeriggio andiamo a volte a far visita a dei cari amici un po’ più anziani di noi, che nonostante la vita piena di interessi, passioni e attività, non avendo più figli e nipoti in casa, si definiscono “soli”.
Continua a leggere

Insalata di pollo con riso alla curcuma

31 maggio 2016

991insalata-pollo-riso-curcuma'Ogni sabato sera, mio marito, prima di coricarsi, fa una puntatina in cantina per vedere cosa ho messo a scongelare per il pranzo domenicale.
Se scopre un petto di pollo, per quanto grande possa essere, sul suo volto cala la tristezza.
Continua a leggere

Lattuga con salmone, zucchine e germogli di soia

17 maggio 2016

979insalata-salmone-zucchine-soia' Anche se il tempo è bizzarro e le giornate di sole si alternano a grandinate, furiosi temporali e tempeste di vento quasi tropicali, i piumini vanno e vengono dai letti e le maglie di lana non trovano ancora la pace dell’armadio cullate dall’aroma dei foglietti antitarme, negli orti (dei vicini) occhieggiano generosi cespi di lattughe e cicorie.
Continua a leggere