Confettura di lamponi

21 aprile 2016

954confettura-lamponi'A Correggio, il mercoledì mattina c’è il mercato. E’ un mercato piuttosto grande, che ha cambiato negli anni la disposizione, soprattutto per motivi urbanistici.
Per me è difficile andarci, perchè il mercoledì mattina lavoro e quando esco i banchi stanno smontando.

Però qualche settimana fa mi sono fermata ad un grosso banco di frutta e vedura. Non roba da mercato contadino, piuttosto boutique dell’orto.
Il venditore è stato davvero gentilissimo e, alla fine, mi ha anche regalato una vaschetta di lamponi, con la raccomandazione di usarli subito, finchè erano belli freschi.
Io al mercoledì non preparo mai dolci, quindi ne ho fatto un vasetto di confettura o marmellata, chiamatela un po’ come siete abituati.

Ingredienti:

  • 300 g di lamponi
  • 150 g di zucchero fine

I lamponi non dovrebbero essere lavati, ma soltanto passati su un panno.
Se non siete tranquilli risciacquateli e fateli asciugare al sole.

Metteteli in una pentola di acciaio e copriteli con lo zucchero.
Incoperchiate e lasciate riposare una notte.

Il mattino successivo fate bollire a fiamma bassissima per circa 1 ora, mescolando di tanto in tanto.
Invasate bollente e capovolgete subito il vasetto tappato.
Io non ho aggiunto nulla e non ho passato al setaccio, perchè senza granellini che lamponi sarebbero?

Come si vede dalla foto, una volta raffeddata, la confettura era così densa da non arrivare nemmeno a scendere sul fondo.
I lamponi non erano quelli che raccogliamo a Palù in certi “posti”, ma venivano da S. Orsola (5 Km più a valle)!

Annunci

31 pensieri su “Confettura di lamponi

  1. un'antipatica in cucina

    Che meraviglia, a Sant’Orsola ho fatto una gara di MTB ed il prfemio era stato una bella fornitura di frutti di bosco e tanti mieli 🙂 Anch’io avevo fato una marmelata, credo fosse di more, che non scendeva, c’ero rimasta così male ma credo dipenda dalla quantità di pectina del tipo di frutta 🙂 Ciao.

    Liked by 2 people

  2. Paola

    L’ho fatta l’anno scorso con lamponi “rubati” sulla strada che da pian del Falco porta a Sestola … praticamente una parete di piante di lamponi appena dentro il bosco. Però avevo messo troppo zucchero, la prossima vota la faccio come dici tu. Anche a me piacciono i granini …

    Liked by 2 people

  3. Neda

    Noi abbiamo more e lamponi nell’orto. Quando mia mamma era viva dovevo preparare la marmellata di lamponi passando i frutti al setaccio, perché lei non sopportava i semi di questi frutti. Per mio suocero, invece, preparavo sempre una crostata (morbida) con i lamponi, che lui adorava.
    Ciao, buona serata.

    Liked by 1 persona

      1. Neda

        Dall’anno scorso i merli hanno scoperto quanto siano buoni i nostri lamponi e se li mangiano a crepapelle. Le more, per fortuna, fanno più fatica a staccarle, però avevano incominciato ad assaggiare anche le fragole.

        Liked by 1 persona

      2. Neda

        Ce n’è uno, che mio marito chiama “Bigio”, che lo segue quando vanga nell’orto per mangiarsi i lombrichi e quando annaffia si fa il bagno nelle pozzanghere. Non ha alcuna paura.
        Poi qui, oltre ai merli, abbiamo gli stornelli in autunno, tortore e colombi, cardellini e luì bianchi, cornacchie, cince e pettirossi di passaggio. L’altr’anno una upupa è rimasta qui per un paio di settimane e abbiamo avuto anche un codirosso.
        A volte sentiamo un usignolo, ma non l’ho mai visto. Quando avevo la gatta, una volta era salita su una pianta e si era presa un merlotto giovane. I merli genitori hanno attaccato la gatta, scendendo in picchiata su di lei e beccandole la testa fino a che ha lasciato il merlotto che non ci sembrava ferito. Lo abbiamo messo su un ramo della stessa pianta sperando che i genitori continuassero a occuparsi di lui e la gatta non è più salita su quella pianta.

        Liked by 1 persona

      3. Neda

        Le gazze da noi non vengono nei giardini, però le vedo in campagna.
        I passeri quelli li abbiamo sempre, estate e inverno, sono stanziali.

        Mi piace

      4. Neda

        Per fortuna che nel nostro giardino non ci sono le gazze, ne abbiamo abbastanza delle cornacchie che vengono a distruggere i nidi e anche gli uccelli giovani.
        Buona notte Simona, a domani!

        Liked by 1 persona

I commenti sono chiusi.