Torta di pesche

18 agosto 2015

810torta-pesche-amaretti'Ho letto recentemente un libro di Andrea Vitali. Un libro ambientato negli anni ’70 in una località sul lago di Como. Un libro buffo, che mi ha riportato ad anni lontani in cui però ero già praticamente adulta.
Aggiungo che questa lettura è venuta subito dopo quella del libro di Lorenzo Favella “Il vento in faccia”, anch’esso ambientato negli anni Settanta. Favella ha ambientato alcuni momenti del suo romanzo in una Correggio anni Settanta in cui io ho vissuto e non mi sono per niente ritrovata, scatenando la mia ribellione. Ma dopo alcuni scambi di battute con l’autore, attraverso un gruppo fb, mi sono sentita di chiedergli scusa, perchè alla fine il suo romanzo è davvero interessante.

Ma tornando a Vitali e a Bellano, posso allegramente soprassedere a qualsiasi polemica, che lascio ai bellanesi.
Una cosa mi ha colpito.
Pare che ad una certa età non sia molto adulto continuare a dire “mia mamma”.
Ecco perchè oggi presento una ricetta facile facile tratta dagli appunti di “mia madre”.

Ingredienti:
Per l’impasto:

  • 150 g di farina 00
  • 125 g di zucchero
  • 100 g di burro liquefatto
  • 2 uova
  • mezza bustina di lievito
  • un pizzico di sale
  • 2 piccole pesche

Per la copertura:

  • 5 pesche
  • 12 amaretti secchi
  • 50 g di zucchero
  • 50 g di burro fuso

Imburrate e infarinate una teglia a bordo apribile di 26 cm di diametro.
Sbattete a schiuma le uova intere con lo zucchero. Aggiungete il burro fuso, il sale, la farina setacciata col lievito e due piccole pesche sbucciate (se possibile) e ridotte a dadini.
Versate l’impasto nella tortiera, livellate bene e distribuite sulla superficie le restanti pesche tagliate a fettine.
Cospargete con gli amaretti sbriciolati, lo zucchero e il burro fuso.

Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa 45 minuti.
Spegnete il forno e lasciate intiepidire la torta per almeno mezz’ora nel forno spento.

Annunci

9 pensieri su “Torta di pesche

I commenti sono chiusi.