Strudel di fichi e mele

11 agosto 2014

333strudel-fichi'Finalmente, dopo tanta pioggia, cominciano a maturare i fichi. Tanti!
Ho sperimentato questo dolce, perchè so che i miei ospiti li amano molto.
Non è un vero strudel, siamo noi che lo chiamiamo così, anche perchè ormai mi capita spesso di vedere, anche nelle località tipiche, dei falsi strudel fatti con la pasta sfoglia.
Quello vero lo gusto dalla mia amica Elisa, che è trentina e conosce tutti i segreti!

Ingredienti:

  • un rotolo di pasta sfoglia (rettangolare è più comoda)
  • 6 fichi con la buccia
  • 2 piccole mele (le mie renette acerbe)
  • una cucchiaiata di pinoli
  • una cucchiaiata di uva passa
  • una cucchiaiata di miele (io Agricola Leoni)
  • una noce di burro
  • un pizzico di cannella in polvere
  • qualche biscotto secco da sbriciolare
  • un cucchiaino di latte
  • un cucchiaino di zucchero a velo per pennellare

Potete preparare il ripieno anche la sera prima e metterlo in frigo, il risultato è forse migliore.
Sbucciate le mele e tagliatele a fettine.
Rosolatele in una padellina col burro e il miele.
Togliete il picciolo ai fichi e tagliateli a pezzettini.
In una ciotola unite le mele ormai fredde con i fichi, l’uvetta, i pinoli e un po’ di cannella.

Srotolate la pasta e cospargetela coi biscotti sbriciolati, lasciando un bordo vuoto tutto intorno.
Al centro della pasta, nel senso della lunghezza, mettete il ripieno.
Chiudete il rotolo sovrapponendo bene i lembi e sigillate bene le estremità.
Sciogliete un cucchiaino di zucchero a velo in un cucchiaino di latte freddo e spennellate la superficie del vostro rotolo.

Infornate a 190° C per 30 minuti.
Servitelo tiepido o freddo.

Note:
Nella pianura Padana il dolce va cotto il giorno del suo consumo, perchè, con l’umidità che abbiamo, la pasta diventa subito floscia.

Annunci