Pastinaca al forno

6 marzo 2015

676cosastrana-forno'Quando Accanto al camino si è dedicata una zuppa di pastinaca per i 5 anni del blog, ho provato a cercare questo vegetale.
Si capisce che Correggio non è l’ombelico del mondo, e infatti di pastinaca nemmeno l’ombra.
Poi sono andata dal fruttivendolo più chic del paesello, quello che serve la “Correggio bene” e, guarda caso, ce l’aveva.
E finalmente ho scoperto che la pastinaca altro non è che la “carota bianca” di mia mamma.
Quella che lei raccoglieva in campagna e che non trovava più da almeno 40 anni.

Dopo tanto tempo non mi ricordavo nemmeno se l’ avevo mai mangiata, perciò l’ho cucinata in modo molto sempice, perchè tutti potessimo capire che sapore ha.
Io ho accompagnato queste radici con la mia composta di mele e cipolle, solo tritata più fine.
Posso dire che è piaciuta.

Ingredienti:

  • 500 g di pastinaca
  • burro per la teglia
  • aglio in polvere
  • sale, pepe
  • zenzero

Pelate le radici di pastinica come si fa con le carote.
Risciacquatele e tagliatele a pezzi, come se fossero patate da fare arrosto.
Cuocete i pezzi in acqua leggermente salata.
Credo che sia come per le summenzionate patate.
Se le cuocete poco, dovranno restare di più in forno.
Io le ho fatte cuocere per circa 15 minuti.

Trasferitele, ben scolate, in una pirofila unta di burro.
Salate, pepate e aggiungete un po’ di aglio e di zenzero.
Passate in forno preriscaldato a 200° C per un’altra mezz’ora.
Quando il tutto sarà ben dorato, servite con la composta di mele e cipolla.

Note:
Se ho fatto degli svarioni esagerati chiedo assistenza a chi se ne intende!

Annunci

14 pensieri su “Pastinaca al forno

  1. Silva Avanzi Rigobello

    E io che pensavo che le pastinache fossero le radici amare! Invece ne hanno solo forma e colore, ma queste pare siano solo leggermente acidule, non amare. L’ho letto su Google.
    Buon week end Simona.

    Mi piace

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Non sono brava a descirvere le caratteristiche organolettiche. A me è sembrata consistenza patata con sapore di carota e una puntina di sedano. Assolutamente nulla di amaro, che non mi piace, ma per me nemmeno acidulo.
      Fine settimana cominciata un po’ storta. Speriamo migliori!

      Mi piace

    1. Grembiule da cucina Autore articolo

      Grazie Libera. L’avevo già esaminata. Anche la mia orchidea è in piena fioritura. Peccato che quello scimmiotto di Pipo abbia tranciato uno dei 4 rami fioriti. Gli serviva per giocare!

      Mi piace

  2. Pingback: Vellutata di pastinaca, fiori d’aglio di Resia e Formai dal Cit | accantoalcamino

I commenti sono chiusi.