Faraona ripiena di salsiccia

5 aprile 2015

391faraona-ripiena'Il modo per trasformare un volatile in un piatto della domenica è farlo ripieno.
Il ripieno è come le polpette. Ne provi di tanti tipi, ma ce ne è sempre uno preferito.
Nel mio caso non è questo, preparato domenica, ma ci si avvicina abbastanza.

Quando preparava la faraona, mia mamma metteva un poco di aceto, forse perchè un tempo questi volatili avevano un sentore di selvatico che le attuali varietà non hanno.
Io però ho conservato questa abitudine.

Ingredienti:

  • una faraona ben pulita e spiumata
  • concia
  • olio evo
  • aceto di mele o di vino bianco

Per il ripieno:

  • 300 g di impasto di salsiccia o salsicce spellate
  • un uovo
  • prezzemolo tritato con un poco di aglio
  • 2 cucchiaiate di pangrattato
  • 2 cucchiaiate di parmigiano-reggiano
  • pepe
  • poco sale (assaggiate per verificare, perchè tutti gli ingredienti sono sapidi)

Preparate il ripeno, mischiando gli ingredienti con una spatola e poi con le mani.
Se vi sembra troppo molle unite un po’ di pangrattato (troppo formaggio lo rende duro una volta cotto).

Lavate la faraona e asciugatela anche internamente con carta da cucina.
Inserite il ripieno premendolo bene e facendo attenzione perchè la pelle all’attaccatura delle cosce è piuttosto delicata.
Chiudete l’apertura con uno stuzzicadenti o con due punti di cucitura.
Conditela con la concia e mettetela in una pirofila con olio e aceto.
Mia mamma diceva mezzo bicchiere di olio e mezzo di aceto, ma io ne metto moooolto meno.

Infornate a 180° C per un’ora e mezzo, girandola una volta sola.
Se dovesse asciugarsi troppo (cosa mai successa) aggiungete un poco di acqua calda.
Una volta cotta, toglietela dalla pirofila e lasciatela intiepidire per 5 minuti.

Intanto filtrate il fondo di cottura.
Tagliate la faraona a metà ed estraete il ripieno, quindi depezzatela.
Servitela ben calda col sugo e il ripieno a fette.

Annunci

10 pensieri su “Faraona ripiena di salsiccia

I commenti sono chiusi.