Tagliatelle paglia e fieno con anatra e salsiccia

16 ottobre 2015

591tagliatelle-anatra'Dopo il tour de force dei cappelletti, domenica mattina mi sono dedicata alla realizzazione di un piatto unico piuttosto semplice. Dopo aver tirato tanta sfoglia, ho optato per della pasta secca, ma di buona qualità.
Un piatto per accontentare chi ama la pasta, ma soprattutto i carnivori.
Anni fa alla Coop si trovava un ottimo macinato di anatra. Adesso i macellai negano che sia mai esistito. In ogni caso si può sempre virare sulla salsiccia con carni bianche, come ho fatto io.
Prodotto non adatto per ebrei e mussulmani e nemmeno per alcuni colleghi di mia figlia, poichè è presente anche carne suina.

Ingredienti per 4 persone:

Per il sugo:

  • 300 g di salsiccia con pollo e tacchino
  • mezzo petto di anatra
  • un filetto di acciuga
  • mezzo limone
  • 2 spicchi di aglio
  • olio evo
  • prezzemolo tritato
  • burro
  • sale, pepe
  • noce moscata
  • garofano
  • concia casalinga o insaporitore per carne tipo Ariosto

Rimettete in forma le cosce e le sovracosce di anatra legando i brandelli di pelle rivoltata (perchè poi fanno questo lavoro?).
Disponeteli in una teglia da forno leggermente oliata.
Condite con la concia o l’insaporitore.
Unite nella teglia anche la pelle del petto e infornate a 200° C per 20 minuti. Abbassate a 180° C e fate cuocere ancora per circa 50 minuti. Girate un paio di volte e controllate comunque che la carne sia ben cotta.

Nel frattempo tagliate il petto di anatra a cubetti piccoli e sgranate la salsiccia.
In una pentola scaldate 2-3 cucchiai di olio e una grossa noce di burro.
Fate rosolare l’aglio, quindi toglietelo e unite il filetto di acciuga a pezzetti.
Fatelo scogliere, quindi unite i cubetti di anatra e la salsiccia sgranata.
Aggiustate di sale, condite con le spezie e unite la buccia di limone grattugiata.
Bagnate col succo di limone e fate cuocere a fiamma molto bassa, aggiungendo poca acqua calda al bisogno.
Lasciate sobbollire per circa un’ora. A fine cottuta aggiungete il prezzemolo.

Lessate le tagliatelle e versatele nel sugo.
Servite con le cosce arrostite.

Note:
Nel sugo ci starebbe bene un poco di patè di anatra, ma io non l’avevo. C’è un cugino che ce lo procura, ma in modo saltuario.

Annunci

32 pensieri su “Tagliatelle paglia e fieno con anatra e salsiccia

  1. accantoalcamino

    Buono buono, mi piace il sugo d’agnatra, i miei vicini veneti fanno i “Bigoli co’ l’arna”, sapori veri, alla fine unoi dice: ora sono apposto fino domani 🙂 Come sta il micio?

    Liked by 1 persona

  2. Silva Avanzi Rigobello

    Mi piace moltissimo il tuo sugo, con quelle variazioni di sapore, davvero intrigante. Concordo sulla pasta pronta se è quasi artigianale come pare essere quella che hai utilizzato tu. Sono un po’ perplessa invece sull’aggiunta del quarto d’anatra al forno accanto alle tagliatelle… ma se è per cambiare ogni tanto, va bene!
    Cos’hanno il micio, poverino?!

    Liked by 1 persona

I commenti sono chiusi.